Prende il Tetano in Ospedale dopo Incidente Stradale: Risarcimento record

Prende il Tetano in Ospedale dopo Incidente Stradale: Risarcimento Record

Ennesimo caso di Malasanità o Malpractice che dir si voglia che si conclude con un Risarcimento da 123.000 Euro

Un 55enne pisano finisce al pronto soccorso dell’ospedale di Cisanello dopo un incidente stradale. Lesioni serie, ma nulla che faccia pensare al peggio. Poi lo sfortunato epilogo: durante la degenza contrae una grave infezione da tetano ed entra in coma, lottando per un mese intero tra la vita e la morte.

Solo la pronta diagnosi ed il lavoro di squadra dell’equipe medica hanno salvato l’uomo, che una volta dimesso e fuori pericolo ha intentato un’azione legale nei confronti dell’Azienda Ospedaliera.

La vicenda, però, si è conclusa senza passare dalle aule giudiziarie seguendo la via della mediazione.

Dopo una serie di incontri tra le parti, accompagnate da un mediatore, ci si è convinti che la migliore strada fosse proprio quella della transazione: l’ospedale avrebbe evitato una causa legale dall’esito incerto con il rischio di sborsare più soldi di quelli liquidati e l’uomo, già risarcito dall’assicurazione, avrebbe ottenuto un risarcimento congruo alle sofferenze patite.

Risultato: 123000 euro di risarcimento riconosciuto al paziente da parte dell’ente ospedaliero in via transattiva e tutti quanti soddisfatti.

La vicenda dimostra quanto la mediazione sia utile per veder risarcito il proprio danno, evitando una lunga ed incerta guerra con la controparte nelle aule giudiziarie col rischio di un nulla di fatto, senza vincitori né vinti.

Molto meglio raggiungere un accordo affidandosi ad un professionista del settore in grado di raccogliere le ragioni di ogni parte in causa e far convergere i loro interessi nella proposta di conciliazione.

Ritieni di aver subito un danno da malasanità, sei stato coinvolto in un sinistro stradale e hai paura di ottenere un risarcimento troppo basso o addirittura nullo o comunque il tuo caso rientra nei settori di nostra competenza? Perché allora aspettare ancora tanto?

Difeso e Risarcito, grazie ad una squadra di professionisti qualificati, non ti costringerà a sborsare denaro in anticipo per lo studio del caso, ma valuterà prima la reale possibilità di ottenere il risarcimento del tuo danno e solo alla fine tratterrà sulla liquidazione ottenuta una percentuale pari alle spese sostenute ed alla parcella.

Alessio Gennari

Comments are closed.