Risarcimento danni per caduta marciapiede

Risarcimento danni per caduta marciapiede


Procedere con una richiesta di Risarcimento danni per una caduta sul marciapiede purtroppo non è un’azione facile. Infatti, in Italia, sebbene debba esserci la cosiddetta “certezza del diritto”, ogni richiesta di Risarcimento danni per caduta sul marciapiede porta a un risultato diverso.

Il diverso risultato è dato non solo dalla diversa città in cui è avvenuta la caduta e si procede con la richiesta di Risarcimento danni ma anche a seconda di quale giudice di quale tribunale si occupa della vicenda. Succede infatti che all’interno dello stesso tribunale il giudice di un’aula disponga il Risarcimento danni per una caduta sul marciapiede e il suo collega per la stanza di fianco disponga l’esatto opposto e che viceversa il pedone non ha diritto a ottenere il Risarcimento danni per la caduta sul marciapiede.

Esempio:

Un esempio di quanto appena descritto è la recentissima sentenza del tribunale di Pisa che ha accolto la richiesta di Risarcimento di una signora che era caduta a causa di lastroni di pietra antichi disconnessi che tappezzano il manto stradale della città medioevale. Questa sentenza ha completamente ribaltato la sentenza, precedente di un anno, nella quale il giudice di pace sosteneva che la donna non aveva diritto ad alcun Risarcimento danni per la caduta. LA signora avrebbe dovuto fare attenzione a dove metteva i piedi. Secondo il giudice di pace era infatti prevedibile che camminando su una strada lastricata con dei lastroni di pietra antica potesse inciampare. “Non doveva quindi fare affidamento alla percorribilità sicura.”

I fatti:

La signora infatti, mentre camminava, metteva il piede su una pietra che si muoveva e per questo cadeva a terra. I lastroni si muovevano perché era saltato il cemento che li univa agli altri e li bloccava.

Il tribunale di primo grado ha ribaltato la sentenza del giudice di pace sostenendo che è impossibile, per un pedone, capire, prima di appoggiare il piede su ciascun pietrone del marciapiede, se lo stesso è pericoloso o meno.

Inoltre il giudice ha rilevato che poiché i lastroni erano inizialmente fissati con del cemento significa che il Comune aveva inizialmente presente la situazione di instabilità dei pietroni ed era intervenuto per bloccarli. Pertanto il tribunale di primo grado ha disposto per il Risarcimento danni provocati dalla caduta sul marciapiede.

A chi chiedere aiuto:

Per avere maggiori certezze di ottenere il giusto Risarcimento danni per una caduta è necessario rivolgersi a avvocati, legali o società specializzati in questo tipo di infortuni. In caso contrario ottenere il Risarcimento può essere molto lungo e difficile.

Perché rivolgersi a noi:

Se ti rivolgi a Difeso e Risarcito hai la certezza di affidarti a specialisti del Risarcimento danni per caduta. Guada le recensioni positive lasciate dalle persone soddisfatte che si sono rivolte a noi!

Contattaci senza impegno! Ci occupiamo di tutta Italia! telefono 3928003398 info@difesoerisarcito.it (https://www.difesoerisarcito.it/contattaci)

Se hai avuto un incidente contattaci! Valutiamo gratuitamente il tuo caso. Se ci sono gli elementi, ti anticipiamo le spese e avviamo per tuo conto la richiesta di risarcimento. Ci paghi solo se otteniamo il risarcimento! Chiamaci subito allo 3928003398 per un parere gratuito o lascia sul sito o a info@difesoerisarcito.it i tuoi dati per essere ricontatto.

Comments are closed.