Roma muore a 31 anni al Sant’Eugenio per Parto

Roma Muore a 31 anni al Sant’Eugenio per Parto

Roma Muore a 31 anni al Sant’Eugenio per Parto. Nel 2019 si muore ancora a 31 anni per Parto! La causa sembra essere una emorragia.

La procura ha disposto il sequestro della documentazione medica e a rinviato nove medici a giudizio con l’accusa di omicidio colposo.

Nove Medici sottoposti ad indagini

Una ragazza di 31 anni, Erika De Leo, è morta il 5 novembre all’ospedale Sant’Eugenio di via dell’Umanesimo a Roma dopo aver partorito una bambina. La procura ha iscritto nel registro degli indagati tutti i medici presenti in sala parto: chirurghi, ginecologi, ostetriche e anestesisti.

È stata disposta l’autopsia per verificare la clausola della morte.

La donna è mancata per emorragia. Le indagini però perseguiranno a dicembre. Sarà necessario verificare se l’emorragia che ha causato la morte della signora in poche ore sia stata causata da una placenta cosiddetta “accreta“, non diagnosticata dal ginecologo, oppure da manovre dovute all’intervento di parto. Parto d’urgenza.

Purtroppo anche la bambina, nata settimina di 1 kg, a nove giorni dalla nascita non è sopravvissuta. La procura ha disposto l’apertura di un secondo fascicolo. Il sospetto è che le complicazioni avute durante il parto abbiano creato una sofferenza cerebrale.

Comments are closed.